Ma voi davvero lo mangereste?

Voi che tipo di turisti siete, di quelli che quando viaggiano vogliono spaghetti al pomodoro cotti al dente o preferite conoscere la cultura di un paese anche attraverso i propri percorsi gastronomici?

Prendo spunto da un topic molto interessante che ha visto battibeccare gli utenti di trivago sul forum ufficiale per riproporvi una serie di... leccornie forse non è proprio il termine giusto, direi piatti tipici locali...

Il nostro guru in fatto di viaggi è sicuramente alberto, guardate il suo sito e vedrete che l'unico posto che non ha ancora visitato è... forse Lourdes? E nel caso fosse in programma anche quel viaggio, visto che probabilmente mi leggerà... Alberto, oramai è tardi per i tuoi capelli, rassegnati!

Direttamente dall'esperienza di Alberto e degli altri trivaghini, ecco i piatti locali che potreste trovarvi davanti viaggiando per il mondo e che potrebbero mettervi in difficoltà:

le note tra parentesi sono di Alberto salvo diversamente indicato

 


ASIA

Vermi fritti inscatolati (ottimi da portare a casa anche come souvenir) (Thailandia) (provati, discreti)
caviale di formica (prelibatezza Thailandese)
Pelle di maiale fritta (Thailandia) (provata, buona)
Zuppa di pipistrello (Cambogia, non ce l'ho fatta...)
Sangue di pipistrello (per accompagnare la zuppa, il volatile viene spremuto davanti agli occhi)
Cane allo spiedo o stufato di cane, in tutti i ristoranti.... (Korea)
Stufato di topo con fagioli neri (Cina)
Sangue di vipera mescolato a vino rosso (Giappone)
Pelle di vipera fritta (Giappone)
Scorpione fritto (Singapore) (magari me l'hanno rifilato in qualche buffet..., nota di Alberto)
Tarantole fritte (Cambogia)
Spiedini di tartaruga e pollo (Bali)
Uova di scarafaggio fritte (Vietnam)
Scarafaggi fritti (Sri Lanka)
Cuore di cobra ancora palpitante, accompagnato da un buon bicchiere del suo sangue (Vietnam)

AMERICHE

Arrosto di coccodrillo (Cuba, provato, scarso)
Enchiladas di pesce gatto (Messico, Stati Uniti)
tortillas farcite di iguana marinata (Messico)


AFRICA

Afra, carne di montone con cipolle e peperoncino (Gambia)
Beg Wot, carne di pecora con cipolla (Etiopia)
Filetto di squalo (Zanzibar)
Botchada, capretto bollito e poi fritto e innaffiato con il suo stesso sangue (Capo Verde)
Topo allo spiedo, con tanto di peli e coda... (Malawi)
Masonja, vermi speciali che sono il piatto nazionale (Botswana)
Chenilles en papilotte , involtino di bruco (Africa centrale)
Larve di scarabeo tostate (Sudafrica) (aimè)
Tshuku, piatto a base di termiti fritte (Sudafrica) (sempre di più aimè)
Cavallette arrostite (Africa del Sud)

OCEANIA

carne di canguro, squisita, tenera e senza grassi (Autstralia)
Witchetty Grubs, larve di colore chiaro, prelibatezza tipica campagnola. Da mangiare vive, come da tradizione, oppure arrostite sulla brace (Australia)



EUROPA


Stracotto di renna (Paesi Nordici)

E ora si apre la parentesi italiana, che ha permesso un dibattito più acceso tra le varie cucine e regioni
Gatto alla Vicentina
Brodo di Tartaruga (Isole Tremiti)
Lumache alla bourguignonne (si si, ci metto anche queste....)
Zuppa con gnocchetti di cervella e midollo di bue
Rane alla Camuna con polenta e tuorli d’uovo (Val Camonica)
Allodole Al Crostone In Salsa
Daino allo spiedo
Testa di capretto piccolo arrostita al fuoco ( prediligono la lingua e gli occhi)
Ghiommarelli = involtino allo spiedo di interiora di capretto avvolti con intestino a mò di spago (in alcune zone,rare, prediligono gli intestini "pieni" di capretto di latte)
Lumachine a zuppa
Sangue di gallina fritto
Sangunaccio di maiale
Gelatina di maiale = piede, muso,orecchie e cotenna di maiale in gelatina
Formaggio con i vermi veri
Sugo con piedi di gallina o gallo naturalmente la parte migliore è rosicchiare i piedi
Rigatoni con la pajata
coda alla vaccinara
trippa
sanguinaccio
carne di cavallo
corda sarda
cervello fritto
frattaglie





Tra tutte queste prelibatezze quella che ha colpito particolarmente la mia attenzione è ... il durian, quello che Alberto presenta come frutto dalla puzza che ricorda una carogna in putrefazione, vietato sui mezzi pubblici e sugli hotel, ovvero questo strano incrocio tra un melone e un cactus che viene pulito da una impassibile e compostissima signora (foto di Alberto, sua anche la prima)
stampa la pagina

Commenti