Speciale Halloween, le streghe di Villacidro




Le “Cogas” di Villacidro erano streghe cattivissime. Uomini o donna che fossero, uccidevano i bambini, succhiavano il sangue, celebravano e impersonificavano il male. In città si mormorava che tenessero ben nascosta la coda, cercando di comportarsi come persone normali di giorno e uccidendo d’improvviso la notte. Potevano trasformasi in qualsiasi cosa, in una mosca o un gatto e agire indisturbate. Le stregonerie di Villacidro si sono tramandate fino in tempi recentissimi per tradizione orale, avvolgendo la cittadina campidanese in una coltre di misteri e leggende.




A pochi Km da Villacidro si trova il resort quattro stelle del Sa Rocca, ai piedi del Monte Linas, nei pressi del monumento naturale Sa Pedra Inquaddigada. Il Resort offre ai suoi ospiti un luogo unico e indimenticabile per raffinatezza ed eleganza. Da qui è possibile partire alla scoperta della città delle streghe di Villacidro, ma anche per visitare la suggestiva costa di Arbus e le numerose miniere abbandonate di Ingurtosu. Qui l’atmosfera è sicuramente da brivido.
stampa la pagina

Commenti