martedì 10 febbraio 2015

Gherado delle Notti, agli Uffizi

Dal 10 febbraio al 20 maggio 2015 presso gli Uffizi sarà proposta un'interessante mostra sui quadri del pittore olandese Gerard van Honthorst (1592-1656) che tuttavia lavorò molti anni in Italia e che per questo è più noto come Gherardo delle Notti.

volantino della mostra (ingrandibile)

Sue opere sono in diversi musei europei anche perchè ebbe committenze sia a Roma che a Firenze, ma ovviamente anche in Olanda. Nel suo paese d'origine aveva un'importante bottega ad Utrecht dove spesso gli arrivano richieste di diversi regnanti e principi.
Durante il suo soggiorno romano van Honthorst conobbe la pittura del Caravaggio e di altri artisti italiani. Fu chiamato Gherardo delle Notti perchè si compiaceva nel riprodurre soggetti un pò a lume di candela.
La rassegna fiorentina è comunque una buona occasione per conoscere l'arte di questo grande maestro.


Di seguito alcune opere visibili in occasione della mostra fiorentina.


foto (ingrandibili) ufficio stampa Civita

A Firenze i turisti potranno fra l'altro vedere tre pale d'altare provenienti da luoghi di culto in Italia: ovvero dalla chiesa di Sant’Anna di Genova (Santa Teresa incoronata da Cristo), da Santa Maria della Scala a Roma (Decollazione del Battista) ed infine dalla chiesa dei Cappuccini di Albano Laziale (Madonna in gloria con i Santi Francesco e Bonaventura).
°°°
Anche se Gherardo delle Notti non è celebre fra il grande pubblico come Vermeer sono certamente molti coloro che amano la pittura olandese e va comunque considerato che il citato artista fu operante alla vigilia della c.d. Golden Age.

Nessun commento:

Posta un commento