Reggio Emilia fra storia ed arte

Reggio Emilia non è sicuramente fra le grandi mete turistiche ma ci sono comunque diversi luoghi da visitare.
E fra questi il più noto è certamente il Museo del Tricolore, dove sono conservati diversi documenti relativi al Risorgimento Italiano.


foto alpav 2014

Ma fanno parte dei Musei Civici anche altre esposizioni (una parte visibili nel c.d. palazzo dei musei). E poi vanno segnalate la particolare Galleria Parmeggiani ospitata in un palazzo un pò eclettico e la collezione Maramotti.

Il museo di Parmeggiani-foto alpav 2014

Oltre al duomo sono anche interessanti alcune chiese ed alcuni edifici. Non mancano ricordi di personaggi o di fatti storici.
in memoria di Camillo Prampolini, foto ap 2014

lapide in ricordo dell'inno polacco che fu composto nella città emiliana, foto ap 2014
°°°
Ovviamente la cucina emiliana è un ingrediente importante di una gita in questa città.


il parco cittadino, foto ap 2014


Nella città emiliana si tengono spesso anche delle interessanti mostre e fra queste va segnalata anche quella programmata fino all'11 gennaio 2015 a Palazzo Magnani:  L’ORLANDO FURIOSO: INCANTAMENTI, PASSIONI E FOLLIE. L’ARTE CONTEMPORANEA LEGGE L’ARIOSTO” .
°° 
Ludovico Ariosto infatti nacque a Reggio Emilia nel 1474 ed il padre era responsabile di un presidio militare degli estensi. Alcune antiche copie dell'Orlando Furioso sono presso la Biblioteca Panizzi e la Fondazione Monodori.
E' visitabile la casa degli Ariosto: il Mauriziano.


Commenti