giovedì 27 gennaio 2011

Curiosità nel Lazio

Da qualche tempo un settore del turismo si interessa alle diverse curiosità che la storia umana ha lasciato un pò qua un pò là, spesso in antichi borghi ma anche nella città. Nel Lazio anche per la vicinanza a Roma la città dei pontefici ma anche dell’arte e dell'erudizione, le cose particolari non mancano proprio. Ed in qualche caso si tratta anche di cose bizzarre.

nella foto la porta alchemica di Piazza Vittorio, Roma



°°
oltre alle poste italiane e del Vaticano, a Roma ci sono anche le poste del
Sovrano Militare Ordine di Malta
Nella foto una casetta postale nella villa del Priorato all'Aventino




a Gaeta oltre la Montagna Spaccata c'è anche la Grotta d'Oro (nel complesso dell'Annunziata)

Dal Parco dei Mostri di Bomarzo ( costruito nel XVI secolo da un nobile erudito ma anche fantasioso) alla Porta Magica della romana piazza Vittorio (residuo di una villa costruita nel XVII da un altro nobile che frequentava gli alchimisti del tempo).
Ancora nel Lazio ci sono altre cose particolari come la Scala Santa di Veroli (Fr), il borgo delle modelle di Anticoli Corrado (Rm), il museo del Brigantaggio ad Itri (Lt). E contestualmente si conservano antichissime tradizioni come, ad esempio, il pianto delle zitelle di Vallepietra.
Infine nella regione vi sono tanti borghi medievali che vale la pena di visitare ma anche città abbandonate dove avventurarsi un pò.
°°
Approfondimenti:Lazio curiosità

Nessun commento:

Posta un commento