venerdì 11 marzo 2016

Maria Callas ricordata a Verona

Anna Maria Cecilia Sophia Kalogeropoulou (nota meglio come Maria Callas) visse fra il 1923 e il 1977 e fu una delle grandi protagoniste della lirica internazionale.

Proprio a Verona dove si esibì nel lontano 1947 cantando nella Gioconda di Amilcare Ponchielli. In quel lontano agosto la Callas era giovanissima e per la prima volta cantava in un grande contesto.
A Verona la soprano visse poi alcuni anni anche perchè sposò Giovanni Battista Meneghini.



La mostra sarà aperta dall'11 marzo al 18 settembre 2016 presso il MAO museo dell'Arena di Verona.

l'Arena di Verona in una vecchia foto

°°
Ovviamente a Verona ci sono moltissimi spunti per chi vuole fare del turismo. Segnaliamo alcuni collegamenti utili:

una delle famose arche

la casa di Giuletta e Romeo

piazza delle erbe

°°°
°°°
°°°

martedì 1 marzo 2016

La Nuit Trésor... sensuale e intenso profumo che crea dipendenza

Marilyn Monroe, per andare a letto, "indossava" due gocce di chanel n. 5...una dichiarazione che è rimasta nel tempo assieme al ricordo del suo fascino sensuale e della sua bellezza intrigante... una sottile allusione per lasciare immaginare il rito della Diva in un momento di quotidianità idilliaca...eppure...eppure da quando sono stata inebriata dalle note di La Nuit Trésor di Lancôme non sono riuscita a sottrarmi all'egoistico piacere di lasciarmi avvolgere da questa esclusiva fragranza proprio per andare a dormire....
Intrigante di giorno, superlativo di notte, per lasciarsi coccolare dall'intenso connubio creato dallo sfiorarsi e dallo sfidarsi della rosa e dell'orchidea ed enfatizzare la  sensuale femminilità moderna in un sereno contrasto di dolcezza infinitamente vorace.

Naturalmente, il prezioso nettare, è contenuto in un altrettanto preziosa ampolla: casa Lancôme ripropone per l'occasione il modello utilizzato nel 1952, un diamante grezzo con 75 sfumature amplificato con una rosa di raso nero.

Esclusivo e raffinato... avvolgente e persistente... intenso e femminile... un profumo decisamente accattivante che contiene forse qualcosa di magico al suo interno, tanto da rendere l'elisir olfattivo essenziale e imprescindibile...La Nuit Trésor di Lancôme crea assolutamente dipendenza!


Parliamo di prezzi... 59 euro per la confezione da 30 ml, 84,50 euro per la confezione da 50 ml e 109 euro per la confezione da 75 ml...(prezzi da sito ufficiale)... insomma non poco.... certo cercando un po' in rete si riesce anche a risparmiare...anche se calcolando che è un profumo di  nuova produzione non è facile trovare tester già  in commercio, e questo mi è stato detto dall'esperto che ho interpellato, con la neanche tanto velata richiesta di procurarmene uno non appena disponibile...
Effettivamente con l'acquisto di una confezione tester si riesce a risparmiare circa il 50% rispetto al profumo in confezione originale, e, sempre a detta dell'esperto, conviene comunque sempre scegliere i formati più grandi per i profumi preferiti, perché la confezione incide comunque molto rispetto al contenuto e, in proporzione, un formato maxi permette comunque di risparmiare il 30% circa.

Per concludere vi invito a visitare il suo sito dove probabilmente potrete trovare il vostro profumo preferito a prezzi più vantaggiosi rispetto a quelli a cui siete abituati ad acquistarlo... e la cosa non guasta.... io ho fatto la prova con j'adore... ed ebbene si, devo ammettere che avrei risparmiato molto rivolgendomi subito a lui...


martedì 2 febbraio 2016

In ricordo di Ayrton Senna

In memoria del pilota Ayrton Senna a decorrere dal 17 febbraio al 24 luglio 2016 presso l' Autodromo Nazionale di Monza, Museo della velocità, ci sarà una speciale mostra.


L’idea della mostra “Ayrton Senna. L’ultima notte”, nasce dalla pubblicazione del giornalista Giorgio Terruzzi intitolato “Suite 200. L’ultima notte di Ayrton Senna
In particolare saranno esposti: una selezione di circa cento fotografie di Ercole Colombo, diversi documenti, oggetti posseduti da Sanna e anche il kart originale del 1982 con il quale iniziò la sua carriera.
francobollo brasiliano per il pilota ( 1960-1994).
Ayrton Senna, tre volte campione del mondo.
Su lui fu pure girato un documentario nel 2010

Il pubblico avrà anche la possibilità di immergersi un po' in un racconto emozionante che culmina con l’ultima notte del pilota, trascorsa nell’ormai celebre “Suite 200” dell’Hotel Castello a Castel San Pietro, vicino al circuito di Imola. In una sala suggestiva, in una stanza sospesa nel tempo e nello spazio, i visitatori potranno forse condividere le sensazioni, le riflessioni di una notte colma di pensieri dalla quale emerge il ritratto inedito di un campione.
.
°°

Con l'occasione si segnala che nello stesso periodo sempre a Monza ci sarà un'altra interessante iniziativa presso il Palazzo Reale (approfondisci).

°°

ebook del ns. collaboratore Alpav in vendita a 0,99 in molti siti 

sabato 23 gennaio 2016

Ravenna, la seduzione dell'antico

Presso il MAR – Museo d'Arte della città di Ravenna dal 21 febbraio al 26 giugno 2016 è programmata la mostra La seduzione dell’antico. Da Picasso a Duchamp da De Chirico a Pistoletto.




Nelle sale del Mar è prevista l’esposizione di oltre 130 opere di grandi protagonisti e anche di alcuni outsiders.
La prima sezione espositiva prenderà spunto da alcune parole di Carlo Carrà “Quel non so che di antico e di moderno", altre tematiche previste sono : la Natura Morta, il Paesaggio, le Inquietudini Barocche, il Mito ed il Sacro, le Archeologie e infine le Citazioni.
In via generale l'esposizione ravennate, riguardando un po' la storia del secolo scorso, mira a documentare artisti e vicende che spesso confermano l'attenzione all' “antico” di molti artisti che anche se aggregati a correnti diverse (qualche volta d'avanguardia) non hanno tralasciato l'opportuna attenzione  alla memoria storica.
Il MAR è ubicato nella c.d. Loggetta Lombardesca collegata all'antica Abbazia di Santa Maria in Porto.

vecchia foto della Loggetta Lombardesca
Il luogo non è distante dalla stazione ferroviaria

E' ovviamente anche una buona occasione per vedere o rivedere i bei mosaici bizantini di Ravenna ed altri interessanti siti.
Nelle stesse sale del Mar ci sono notevoli collezioni permanenti e una pregevole raccolta di mosaici non antichi.

°°°


le copertine di Alpav ( Historia et Phantasia)


martedì 5 gennaio 2016

Una volta c'era anche l'elettromeopatia

Quando nell'ottocento si svilupparono gli studi sull'omeopatia, ci fu un medico italiano (il conte Cesare Mattei) che studiò un'ulteriore sistema detto " elettromeopatia".
Tale complesso di cure nell'ottocento e all'inizio del novecento richiamò l'interesse di molte persone, talora nobili.
il conte in una vetrata di Rocchetta Mattei (foto cristinafil)

Le cure del dr. Mattei furono citate anche in un famosissimo romanzo russo.
Per conoscere meglio il personaggio e i suoi studi medici, magari conviene fare una visita alla Rocchetta Mattei nei pressi di Bologna (un notevole edificio in stile eclettico). La Rocca ora appartiene ad una fondazione. Le visite guidate sono curate dalla pro-loco di Riola.

la Rocchetta Mattei in una vecchia foto


un francobollo tedesco del 1996 ricorda
il principio base dell'omeopatia "similia similibus curentur"
L'elaborazione ulteriore del Dr Mattei ( l'elettromeopatia) ebbe invece
un seguito effimero 


Vedi foto Rocchetta Mattei e altre informazioni

°°

domenica 3 gennaio 2016

Smettere di fumare e tenere sotto controllo il peso

Avete fumato l'ultima sigaretta pochi giorni fa.... inutile negarlo, il desiderio di accenderne una è forte ma voi siete più forti ancora e non demordete... Tra un paio di settimane andrà tutto molto meglio, si tratta di tenere duro ora...
A 24/36 ore dall'ultima sigaretta inizia ad avvertirsi un po' di nervosismo... e spesso per tappare quel buco indefinito in bocca abbiamo bisogno di occupare tempo mani e mandibole in altre attività... le caramelle alla liquirizia aiutano a placare il desiderio di nicotina, ma la fame si fa sentire, più forte di prima anche perché il senso del gusto e dell'olfatto sono tornati prepotentemente a farsi sentire fino in fondo. Non c'è nulla di male in questo. 

Per evitare di prendere (troppo) peso, qualche consiglio può essere utile....

venerdì 1 gennaio 2016

Smettere di fumare si può

Oggi è il primo gennaio 2016, e quanti di noi con l'anno nuovo si stanno ripetendo  le cose che si vorrebbero realizzare in questi 12 mesi, i sogni, i progetti ma anche i buoni propositi.... fare più sport magari, passare più tempo all'aria aperta e... ovviamente, smettere di fumare....
Se siete dei fumatori incalliti e avete trascorso il capodanno a fare festa con gli amici oggi avrete probabilmente una motivazione in più: quel senso di accaldamento e irritazione  alla gola e di nausea in bocca che sicuramente vi aiuterà per qualche ora a tenere a bada la dipendenza da nicotina.